top fb2

A proposito del suo sorriso. Rispondo.

La Gioconda non venne mai consegnata al committente, Francesco del Giocondo, proprio a causa del suo sorriso. Leonardo lavorò al ritratto quattro anni, cercando di contenere quel sorriso che se esplode muta i lineamenti. In Leonardo il ritratto destò un senso di sconfitta, per questo lo considerò non finito e mai lo consegnò. Voleva far emergere la solarità dell'espressione, di gioia, ma togliendo quell'espressione raggelata della dama. Non ci riuscì: si nota dalla linea rialzata dell'angolo della bocca dell'emisfero sinistro del viso. Questo per non far mutare le proporzioni del viso, penalizzando così la riconoscibilità della donna ritratta. Essendo Leonardo anche scienziato, voleva trovare un punto di accordo tra la verità del sorriso e la perfetta aderenza alle linee fisionomiche.

Il senso di sconfitta viene descritto dal Vasari :
" ... e quattro anni penatovi lo lasciò imperfetto... essendo Monna Lisa bellissima, teneva mentre che la ritraeva, chi sonasse o cantasse, e di continuo buffoni che facessino stare allegra, per levar via quel malinconico che suol dare spesso la pittura ai ritratti che si fanno."

A Valerio Crugnola


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna