top fb2

La vita di un giornale dovrebbe essere la cronaca. La cronache che richiede una scelta, una presa di posizione e di coraggio.

Norman Rockwell non teme il coraggio e dipinge The Problem We All Live In, 1964.
Lo spunto è un fatto di cronaca, A New Orleans tutti i giorni gli sceriffi accompagnano alla scuola pubblica la prima bambina di colore per proteggerla dalle ingiurie e dalle minacce dei bianchi.

Questa immagine ha una impronta politica evidente, e il passo della bambina è nobile. Assume così anche valore etico. Ma èla costruzione pittorica che è interessante. Racconta la storia. La copertina che riveste il quaderno della bambina, le fedi al dito degli sceriffi, i pezzi di pomodoro scagliati contro il muro; inoltre la divisione della scena in tre strisce: la strada, lo scalino e il muro. Tre fasce come nel Rinascimento, tre toni, come nei drappi delle Madonne, che isolano la scena e rafforzano l'intensità emotiva dell'abito bianco sulla pelle nera, rinunciando alla centralità e lasciando spazio al pomodoro.

Non mi viene in mente nessun artista contemporaneo significativo che sa fare cronaca in modo geniale, creativo e virtuoso come il grande Norman Rockwell...
Forse i charlie hebdo?


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna